Rallenta la crescita demografica, ma è più che raddoppiata la popolazione mondiale dal 1968

Immagine1

Dal 1965 al 2010 abbiamo assistito ad un generale rallentamento del tasso di crescita annuo della popolazione mondiale, passato dal +2,12% del 1965 al +1,16% del 2010. La diminuzione del tasso di crescita della popolazione trova nell’urbanizzazione della popolazione la principale causa.

Nonostante la diminuzione del tasso di crescita mondiale, la popolazione del pianeta è passata dai 3 miliardi del 1960 agli oltre 7 miliardi dei giorni nostri.

I paesi a reddito alto (che rappresentano il 16% del totale della popolazione mondiale) hanno un tasso di crescita annuo pari allo 0,3%, mentre quelli a reddito medio-alto (ovvero il 36% della popolazione mondiale) dello 0,69%. Diversamente, i paesi in cui gran parte della popolazione vive ancora nelle campagne mostra un più alto tasso di crescita demografica, così notiamo che i paesi a reddito medio-basso crescono dell’1,67% all’anno (tra cui l’India, che può vantare un 20% della popolazione impiegato nell’agricoltura) e quelli a reddito basso del 2,22% (tra cui la maggior parte dei paesi dell’Africa Sub-Sahariana).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...