Aumenta la resa, ma diminuisce la superficie destinata alla coltivazione dei cereali

Diapositiva12

La superficie mondiale destinata alla produzione di cereali è iniziata a diminuire a partire dall’inizio degli anni Ottanta (il picco venne raggiunto nel 1981, con 726,5 milioni di ettari coltivati a cereali), anche se poi è rincominciata ad aumentare con l’inizio del nuovo millennio (in particolare dal 2002), ma senza raggiungere il picco dell’estensione mondiale del 1981 (nel 2008 sono stati raggiunti i 710,5 milioni di ettari coltivati a cereali).

 

La resa per ettaro dei cereali è costantemente aumentata nel periodo considerato, in parte per il fatto che è via via aumentato il peso del mais rispetto agli altri cereali (che ha una resa maggiore) e in parte perché l’agricoltura industriale, fondata su un enorme utilizzo di energia (a causa della meccanizzazione e dell’impiego di fertilizzanti chimici, oltre che di pesticidi, erbicidi e insetticidi) ha aumentato le rese. C’è poi da considerare i continui miglioramenti sul fronte delle infrastrutture che permettono una migliore irrigazione dei campi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...