L’incremento dei consumi di carne proviene dall’Asia Orientale (Cina in testa)

Diapositiva13

I paesi dell’Asia Orientale (Cina in testa) sono quelli che hanno maggiormente contribuito all’aumento del consumo annuo di carne  del nostro pianeta tra il 2000 ed il 2009, pari a  51 milioni di tonnellate, di cui 17 milioni di tonnellate (ovvero 1/3 dell’incremento mondiale) proveniente da questa regione.

L’Asia Orientale rappresenta il 31,4% del consumo mondiale di carne, Europa, Nord America ed Oceania il 29% e l’America Latina e Caraibica il 14,2%. L’Asia Meridionale ed il Sud-Est asiatico è però la regione che ha maggiormente aumentato il consumo annuo di carne nei primi nove anni del 2009 (+53%), seguita da Africa Sub-Sahariana (+43%) e paesi del Medio Oriente e del Nord Africa (+38%), anche se Africa e Medio Oriente, insieme rappresentano solamente l’8,3% dei consumi mondiali di carne del 2009. Le tre regioni più ricche (da sole consumano il 35% della carne bovina) sono quelle che hanno registrato il più modesto incremento del consumo annuo di carne, passato dai 77,9 milioni di tonnellate del 2000 agli 81,5 milioni di tonnellate del 2009.

Con una quota pari al 38% del totale (pari a 282 milioni di tonnellate), la carne di suino è quella più utilizzata al mondo, seguita da quella di pollame (pari al 33% del totale) e da quella di bovino (pari al 23% del totale).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...