In declino le catture degli altri tonnidi l’inudustria della pesca si butta sulla verdesca

Diapositiva26

Anche l’andamento delle catture di altri tonnidi (Thunnus maccoyii, Thunnini, Makaira indica, eccetera) è in declino (vedi grafico), così l’industria della pesca, dalla fine degli anni Novanta – il periodo del declino di tutte le specie di predatori marini classici (dal tonno al pesce spada, al marlin) –, si è buttata alla pesca di un altro predatore: la verdesca (questa volta appartenente alla famiglia degli squali). Come si può vedere le catture di verdesca sono aumentate considerevolmente negli ultimi anni, raggiungendo le 65.138 tonnellate nel 2010.

Ma è solo questione di tempo e poi anche le catture di verdesca, se si lascerà fare alle grandi multinazionali della pesca, inizieranno a declinare, sintomo della minaccia alla sopravvivenza dell’animale, come è già per tutti gli altri grandi predatori dei mari.

Annunci

One thought on “In declino le catture degli altri tonnidi l’inudustria della pesca si butta sulla verdesca

  1. Pingback: Pericolo per la salute umana per il consumo delle carni di squalo - Ocean for future

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...