La casa editrice

logo-fuoco-nuovo-Link alla pagina di Fuoco-Edizioni.

Dalla pagina di Wikipedia:

“La casa editrice Fuoco Edizioni nasce nel 2008 a Roma. Per la Collana Incroci, che raccoglie saggi di geopolitica, politica estera e storia militare, hanno collaborato illustri studiosi di questioni internazionali italiani quali: Carlo Jean[1]Mario Arpino, Fabio Mini e Tiberio Graziani, direttore della rivista Geopolitica[2], oltre a giornalisti esperti di cronaca estera come Massimo Alberizzi e Guido Olimpio[3] del Corriere della Sera ed Emanuele Novazio di La Stampa. Esiste anche una collana di narrativa con titoli hard boiled e letteratura immigrata, nella quale, in particolare, spicca come autore Jorge Canifa Alves[4]. Nel 2011 il titolo di maggior rilievo è stato “Petrolio, cammelli e finanza – Cento anni di storia e affari tra Italia e Libia” del giornalista Fabrizio Di Ernesto[5]. Dato il taglio internazionale, la Fuoco si è impegnata a instaurare rapporti di collaborazione anche con realtà editoriali straniere, tra le quali si segnalano Choiseul, tramite la quale è stato pubblicato in Italia il saggio di Barthélémy Courmont Cina, la grande seduttrice, ed Ellipses francesi, oltre alla Progressive Press americana. Alla versione cartacea dei titoli in catalogo si aggiunge anche unaebook, entrambe sono distribuite in tutti gli e-shop italiani, quali ad esempio, IBS, BOL, e Amazon.com. Come istant book sono stati pubblicati nel 2011 il saggio di Alain Rodier “Iran: prossima guerra?” e nel 2012 “I segreti del debito pubblico” di Gabriele Sannino, con prefazione del giornalista di Rai News 24 Lorenzo di Las Plassas. Dal 2010 la Casa editrice si è anche lanciata nelle pubblicazioni enhanced press, inserendo diversi progetti nella App Store libri di iTunes. Tra questi i più significativi sono stati Il mistero di Calatubo della scrittrice siciliana Maria Patrizia Salatiello, titolo che ha partecipato alla III^ Edizione Premio Letterario Regionale “Città di Viagrande” Anno 2011[6], e Khodafez Afghanistan – La storia della guerra afghana per immagini della giornalista Antonella Vicini con la prefazione di Amedeo Ricucci e la postfazione dell’Ambasciatore afghano in Italia Musa M. Maroofi. Dal 2009 la Fuoco partecipa ogni anno alla Fiera della piccola e media editoria “Più libri, più liberi”, organizzata dall’AIE, che si svolge ogni anno a Roma presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur.”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...