Ecco i primi 15 paesi al mondo per disponibilità annua di acqua dolce rinnovabile

Diapositiva3

Il Brasile è il paese che dispone della maggior quantità di acqua dolce rinnovabile, pari a 8.233 km3 all’anno. Seguono la Russia, con 4.508 km3, gli Stati Uniti, con 3.069 km3, il Canada, con 2.902 km3 e la Cina, con 2.840 km3.

Considerando i primi quindici paesi per quantità d’acqua disponibile, troviamo che è il Bangladesh ad avere il più alto tasso di dipendenza nei confronti dell’estero, avendoci il 91,44% delle risorse idriche rinnovabili che hanno origine al di fuori dei propri confini. Seguono in questa particolare classifica, Vietnam e Venezuela, che ricevono rispettivamente il 59,35% ed il 41,42% del’acqua che hanno a disposizione dall’estero.

Un alto tasso di dipendenza dall’estero aumenta la vulnerabilità di un paese, perché in futuro potrebbe dover affrontare problemi relativi alla disponibilità dell’acqua, a causa di dighe, sbarramenti e/o un eccessivo prelievo della preziosa risorsa idrica, operato a monte.

Annunci

Solamente lo 0,014% di tutta l’acqua presente sul pianeta è dolce e a disposizione dell’umanità

 Diapositiva2

Sul nostro pianeta ci sono 1,4 miliardi di km3 di acqua, ma di questi, solamente 35 milioni, ovvero il 2,5%, sono acqua dolce.

Il 69% dell’acqua dolce del nostro pianeta si trova allo stato solido nei ghiacciai permanenti, che si trovano nelle catene montuose (nelle Alpi, nell’Himalaya, nelle Ande, in Patagonia, in Alaska, in Scandinavia, sul Kilimangiaro e sul  Ruwenzory) e ai poli (nell’Artico e nell’Antartico), il 31% si trova nelle falde acquifere, nel permafrost e nelle paludi, mentre lo 0,3%, ovvero 105.000 km3, si trova in laghi e fiumi.

Secondo l’UNEP (il programma delle nazioni unite per l’ambiente), la quantità di acqua dolce accessibile da dividere fra l’intero ecosistema e gli attuali sette miliardi di abitanti del nostro pianeta, è pari a 200.000 km3. Quindi, solamente lo 0,57% dell’intera acqua dolce del nostro pianeta (e lo 0,014% di tutta l’acqua presente sulla Terra) è a disposizione di tutte le forme di vita presenti sul nostro pianeta che hanno bisogno dell’acqua dolce, uomo compreso.