La produzione mondiale di carta degli ultimi dieci anni è aumentata dell’80%

Diapositiva6

La produzione mondiale di carta, pannelli di carta e carta riciclata è aumentata di quasi sei volte dal 1961 al 2010, con Asia Orientale e Pacifico a pesare per il 40% dell’intera produzione mondiale (del 2010) ed un notevole balzo della produzione degli ultimi 10 anni (+80%).

La carta riciclata pesa per circa 1/3 dell’intera produzione del 2010 (ovvero 207 milioni di tonnellate) e negli ultimi dieci anni (ovvero dal 2000 al 2010), la produzione di carta riciclata è stata maggiore rispetto a quella di carta (e pannelli di carta) convenzionali (+45% della prima contro il +23% della seconda).

Cina e Stati Uniti sono i principali produttori al mondo di carta e pannelli di carta (sia convenzionale che riciclata). La Cina, nel 2010, ha prodotto una quantità di carta “convenzionale” pari a 97 milioni di tonnellate, mentre gli Stati Uniti ne hanno prodotto 76 milioni di tonnellate; mentre la produzione di carta riciclata si attesta a 44 milioni di tonnellate per i primi ed a 47 milioni di tonnellate per i secondi. I due paesi sono anche stati i principali consumatori di carta e pannelli di carta nel 2010, rispettivamente con 97 e 76 milioni di tonnellate.

Annunci

Si impenna la produzione di pasta di legno degli ultimi cinquant’anni

Diapositiva2

La pasta di legno (in gergo tecnico “wood pulp”) è la materia prima necessaria a produrre carta e pannelli di carta e di conseguenza la produzione ha seguito il trend del prodotto finito (anche se si trova a competere con altre fibre e l’utilizzo di carta riciclata), registrando un notevole aumento negli ultimi 50 anni, pari al 173% e raggiungendo nel 2010 la cifra di 168 milioni di tonnellate di pasta di legno prodotta.

Nord America ed Europa, nel 2010 hanno prodotto quasi i 2/3 dell’intera produzione mondiale di pasta di legno. Gli Usa sono il principale produttore (ed anche consumatore) di pasta di legno, con una produzione che nel 2010 è stata di 50 milioni di tonnellate, seguiti da Canada, con 19 milioni di tonnellate e Brasile, con 14 milioni di tonnellate.

La Cina è il paese che nel 2010 ha importato la maggior quantità di pasta di legno, pari a 12 milioni di tonnellate, mentre il Canada è stato il principale esportatore di pasta di legno, con 9,34 milioni di tonnellate, seguito da Brasile (8,79 milioni di tonnellate) e Stati Uniti (con 7,88 milioni di tonnellate).