Ecco la lista dei 15 paesi dove il tenore di vita è maggiore

Diapositiva28

I paesi con il più alto tenore di vita sono in genere paesi molto piccoli (Lussemburgo,  Macao, Singapore), che sono centri finanziari importanti (Singapore, Hong Kong) o stati con norme fiscali particolarmente vantaggiose (Lussemburgo).

Ma dopo i piccoli paesi centri finanziari o paradisi fiscali, svettano alle prime posizioni Emirati Arabi Uniti (comunque un piccolo paese), Norvegia, Stati Uniti (la più grande economia del mondo è al sesto posto considerando il tenore di vita medio) e poi –fra i paesi più importanti – , Paesi Bassi (18° economia), Canada (14° economia) e la Germania (5° economia).

Come ci si poteva aspettare, non ci sono paesi emergenti ai vertici dei paesi con il più alto tenore di vita (per definizione sono paesi che non hanno ancora raggiunto gli standard di vita dei paesi più sviluppati), ma comunque notiamo che i primi tre paesi che hanno maggiormente accresciuto il proprio PIL pro-capite fra i 15 con il più alto tenore di vita sono tutti asiatici (Singapore +245%, Macao +238%, Hong Kong +199%).

Annunci

Ecco quali sono i primi dieci paesi per surplus e deficit pro-capite di capacità biologica

Diapositiva17

La capacità biologica pro-capite è un indice che è stato calcolato dagli scienziati che hanno creato il concetto di impronta ecologica, ovvero la quantità di spazio bioproduttivo, cioé di campi, foreste e zone pescose di un determinato paese al netto dei consumi interni.

In questa particolare classifica, troviamo al primo posto il Gabon (con 26,9 ettari di surplus di capacità biologica disponibile per ogni suo abitante), al secondo posto la Bolivia (15,8 ettari a testa) e il Congo (11,1 ettari a testa) al terzo posto. In linea teorica questi paesi, dato il territorio in cui vivono e l’impatto della propria popolazione, avrebbero ancora un ampio margine di sfruttamento del territorio. Ai primi posti troviamo anche grandi paesi come Canada, Australia e Brasile.

I paesi con il più alto deficit pro-capite di spazio bioproduttivo sono invece i piccoli paesi del Golfo Persico (Qatar, Kuwait, E.A.U.) produttori di petrolio, ma anche piccoli paesi come Singapore, Belgio o Paesi BAssi. Questi paesi dovrebbero ridurre la propria impronta ecologica pro-capite, perché stanno scaricando sul resto del pianeta il proprio impatto ambientale, in termini di consumo di risorse naturali.