Quattro paesi rappresentano la metà della produzione agricola mondiale

Diapositiva4

Considerando il totale del valore lordo della produzione agricola prodotto dai singoli paesi, troviamo al primo posto la Cina,  con 523 miliardi di dollari (ovvero il 23% del totale mondiale), seguita dagli Stati Uniti, con 237 miliardi di dollari (l’11% del totale) e l’India con 209 miliardi di dollari (il 9% del totale). Quattro paesi, ovvero Cina, USA, India e Brasile, da soli rappresentano quasi la metà della produzione agricola mondiale (ovvero il 49% del totale).

I principali paesi agricoli dell’Europa sono la Francia (con circa il 2% del totale), la Germania (con circa il 2% del totale), l’Italia (con circa l’1% del totale) e la Spagna (con l’1% del totale) e presi nel complesso, i quattro principali paesi agricoli dell’Europa, nel 2009 hanno contribuito ad una produzione agricola pari circa a quella del Brasile.

Annunci

L’agricoltura industriale pesa per il 70% dei consumi d’acqua dell’umanità

Diapositiva1

Dei circa 108.000 km3 d’acqua dolce che l’umanità utilizza per mantenere lo stile di vita degli oltre sette miliardi di abitanti del pianeta, il 70% viene utilizzato dall’agricoltura per l’irrigazione dei campi, il 22% da industrie e centrali elettriche (sia quelle idroelettriche che quelle nucleari o termoelettriche) ed infine l’8% dagli usi domestici (cioè per lavarsi, cucinare, fare giardinaggio, eccetera).

L’aumento della popolazione richiederà anche una maggior produzione agricola e quindi ulteriori pressioni per l’acqua, il più essenziale di tutti i beni del nostro pianeta.